logo-abruzzoinsieme

LAVORO. Priorità assoluta al Lavoro con una grande riforma per creare opportunità ai giovani e agli over 50 disoccupati, incentivando la nascita di nuove imprese.

Per i giovani sarà importante la formazione e l’acquisizione di nuove competenze per l’adeguamento alle continue esigenze del mondo lavorativo.

La stabilizzazione dei precari sarà un tema a cui daremo grande rilevanza. La nascita di una banca regionale potrà favorire lo sviluppo e il sostegno delle aziende locali.

programma-lavoro
programma-sanita

SANITA‘. Bisogna ridare dignità al malato e tutelare la salute nei territori, soprattutto nelle aree più interne.

Immagino una sanità senza liste di attesa, per questo va riorganizzato il sistema sanitario regionale per evitare, che le persone siano ricoverate nei corridoi degli ospedali.

Lavoriamo sulla diagnostica preventiva. Per chi ha grandi difficoltà dobbiamo portare il servizio socio-sanitario a domicilio.

Occorre rafforzare i distretti sanitari.

No alla mobilità passiva: le persone devono curarsi in Abruzzo, evitando di fare viaggi alla ricerca di professionisti migliori.

Riportiamo nella nostra regione le eccellenze per ridare qualità al servizio pubblico.

AREE INTERNE. Per l’entroterra ci vuole una politica seria, accurata, leggi di riforma per la salvaguardia della montagna, norme capaci di riequilibrare l’entroterra rispetto alla costa.

L’Abruzzo deve riorganizzarsi in aree vaste con una grande riforma istituzionale, che si coniuga con la logica dei finanziamenti europei.

Ridisegnare i distretti montani dei 130 Comuni abruzzesi dimenticati ormai da troppo tempo.

La valorizzazione dei centri storici dovrà far decollare il turismo in un’orbita internazionale.

programma-aree-interne